I casi studio – Priolo, Milazzo-Pace del Mela, Crotone

Il progetto verrà sviluppato nell’ambito di tre Siti di Interesse Nazionale (Priolo, Milazzo-Pace del Mela, Crotone) che, per specificità e modalità di impatto antropogenico sull’ambiente, l’ecosistema e la salute umana, coprono un ampio spettro di tipologie di interesse. In particolare, per le prime due aree menzionate sono disponibili informazioni preliminari e in alcuni casi approfondite sullo stato di contaminazione delle aree SIN, nonché informazioni epidemiologiche descrittive per le popolazioni residenti.  La tipologia di impatto è inoltre differenziata, con Priolo che risulta caratterizzata dall’impatto ambientale del più grosso petrolchimico d’Europa, e Milazzo che rappresenta un’area strategica per la raffinazione petrolifera del Mediterraneo.  Dall’altra parte, il SIN di Crotone è attualmente poco studiato e relativamente limitate sono le conoscenze dell’impatto della contaminazione del complesso industriale, ormai chiuso, sulla salute dell’ecosistema e dell’uomo. Nell’area di Crotone insistono inoltre importanti scavi archeologici che rendono l’area di particolare prestigio ed interesse umanistico e turistico. Sarà, pertanto, proprio il SIN di Crotone a rappresentare un’area laboratorio su cui impostare in maniera adeguata un’azione di ricerca integrata e multidisciplinare “ambiente e salute” nonché reimpostare in maniera moderna scenari di pianificazione territoriale adeguati alla tutela della salute dell’ambiente e dell’uomo in aree a forte impatto industriale.

Verrà, infine, selezionato un settore di mare profondo caratterizzato da fenomeni di contaminazione pregressa per effetto di tipologie di inquinanti differenti. Problematiche connesse alle modalità di distribuzione, dispersione e impatto sull’ecosistema e sulla salute umana verranno analizzate in funzione di fenomeni di contaminazione “puntiforme” con effetti alla scale di bacino.

Print Friendly, PDF & Email