PRIMO SIMPOSIO DI BIOLOGIA SPERIMENTALE APPLICATA AL MARE E ALL’AMBIENTE

Trapani, 24 – 25 maggio 2019 – Università degli Studi di Palermo – Polo Territoriale Universitario di Trapani

Programma preliminare

Scheda di iscrizione

Informazioni


Ambiente e salute a Crotone: una relazione da conoscere

Convegno per la presentazione progetto CISAS “Centro Internazionale di Studi Avanzati su Ambiente, Ecosistema e Salute Umana” – 7 maggio 2019 – Istituto d’Istruzione Superiore “S. Pertini-Santoni”, via Matteotti, 26

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), in collaborazione con il Comune di Crotone e l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Calabria (ARPACAL), ha organizzato per martedì 7 maggio 2019, a partire dalle ore 9:00, presso l’Istituto d’Istruzione Superiore “S. Pertini-Santoni” (via Matteotti, 26), il convegno dal titolo “Ambiente e salute a Crotone: una relazione da conoscere”, dedicato alla presentazione del progetto CISAS “Centro Internazionale di Studi Avanzati su Ambiente, Ecosistema e Salute Umana” e dei sui primi risultati.

Ad aprire l’evento, i saluti del Sindaco di Crotone, del Commissario Straordinario ARPACAL e del Commissario Straordinario ASP di Crotone. Ha moderato la giornata il Direttore del Dipartimento Provinciale ARPACAL Crotone.

I relatori hanno presentato, agli studenti e alle studentesse del IV anno delle scuole superiori di Crotone, l’ambiziosa sfida nella quale si sono cimentati i ricercatori di quattro istituti del CNR, insieme ad un numerosissimo gruppo di collaboratori appartenenti alle più importanti Istituzioni legate al mondo della ricerca italiana, per investigare i fenomeni di inquinamento ambientale e relativo impatto sull’ecosistema e sulla salute umana, partendo dalle aree di Augusta/Priolo, Milazzo e Crotone, identificate come Siti di bonifica di Interesse Nazionale.

In occasione della conferenza è stato lanciato un concorso per produrre un elaborato originale sul tema “Ambiente e Salute a Crotone” che sarà premiato nell’arco dell’anno scolastico 2019-2020. Per i ricercatori di CISAS gli studenti sono un interlocutore prezioso per diffondere le conoscenze sull’ambiente locale, per suscitare in loro interesse verso una tematica di estrema attualità nell’intera regione e per la ricerca scientifica nel suo complesso. Agli studenti è stata data l’occasione di relazionarsi con gli esperti che hanno offerto loro spiegazioni chiare e semplici, sviluppando una serie di riflessioni sul tema della responsabilità ambientale.

Il Convegno è stato l’occasione per avviare un’indispensabile azione di comunicazione e divulgazione con le scuole, le associazioni, gli enti pubblici e l’intera comunità locale che continuerà ad essere informata, attraverso incontri programmati, sugli obiettivi e i risultati del progetto di ricerca CISAS avviato nel  2016 che si concluderà a gennaio 2021.


Il 15 marzo alle ore 15, presso l’ Istituto di Fisiologia Clinica (IFC) del CNR (Via Moruzzi 1, 56124 Pisa- Aula 123) Concetta Messina (Università degli studi di Palermo, DISTEM) e Amalia Gastaldelli (Institute of Clinical Physiology- Cardiometabolic Risk Unit CNR), hanno tenuto un seminario su alcuni dei risultati ottenuti, in collaborazione, nell’ambito del progetto CISAS, dal titolo: Effects of PBDEs in adipocytes differentiation: molecular and lipidomic approach for the identification of early warning biomarkers and metabolic risk assessment (Manuguerra S., Carli F., Gastaldelli A. and Messina C.M).


16-17 gennaio 2019 – Kick-Off Meeting JPI Oceans Knowledge Hub on Integrated Assessment of Effects of New Pollutants Brussels. The first meeting of JPI Oceans Knowledge Hub on Integrated Assessment of Effects of New Pollutants was hosted in the secretariat of JPI Oceanswas and was for participants to get to know each other, review the objectives of the hub, appoint a coordinator and discuss an implementation plan. During the upcoming 24 months, knowledge hub participants will meet four times to discuss:
·        the currently most appropriate methodologies for integrated assessment of effects of new pollutants
·        improvements and refinements of existing methodologies
·        recommendations for future JPI Oceans actions on this subject As an outcome of this networking and information exchange, the JPI Oceans Knowledge Hub will generate a report presenting the currently most appropriate methodology(-ies) for integrated assessments of effects of new pollutants, taking account of the above rationale for a knowledge hub. Further an overview of relevant improvements and refinements of existing methodology(-ies) will be given. This includes also research found necessary for improved effect/hazard studies, monitoring and sampling on the level of new and emerging pollutants. It is anticipated that a set of political, economic and social dimensions will be included as the source and impact of pollutants are utterly linked with society. 
The report should provide specific recommendations to actions that can be taken by JPI Oceans.


17-18 dicembre 2018 – Scoping Workshop “The contribution of Research for the implementation of the Marine Strategy Framework Directive (MSFD)” – Programma The purpose of the workshop was to bring together experts from different interested EU countries to discuss and identify the support that scientific community can provide for a harmonious and functional (efficient and effective) development of both the regulatory framework and the various actions envisaged by the Marine Strategy Framework Directive, the current regulatory framework that, aiming at protecting the sea and its resources, promotes actions for the observation, monitoring and measurement, by identifying specific short and long-term objectives. Final objective of the workshop was to support the possible launch of a JPI Oceans joint action in its preparatory phase. The proposal received expression of interest from 6 countries (BE, ES, FR, GR, IT, GE) that participated in the workshop through their experts. The JPI Oceans Secretariat supported the workshop with 2 staff members, along side with two representatives of the EU Commission (DG-RTD and JRC) who attended the meeting.


15-16 novembre 2018 – Seminario “Ambiente e salute in aree a rischio” che si terrà presso il Convento delle benedettine, Castello di Milazzo – Programma

Il Seminario, dedicato agli Enti Pubblici locali coinvolti nella governance dell’ambiente e della salute, ha avuto come obiettivo la discussione sulle tematiche inerenti la percezione e la comunicazione del rischio in aree SIN caratterizzate da elevato impatto antropico. E’ stata inoltre colta l’opportunità per presentare alcuni dati preliminari relativi allo stato di contaminazione di diverse matrici ambientali e i possibili meccanismi di trasferimento alla popolazione residente nell’area di interesse.
Tra i partecipanti, rappresentanti di ARPA e ASP, i Sindaci dei comuni integrati nell’area SIN Milazzo-Valle del Mela, Dirigenti scolastici, i rappresentanti delle industrie locali più importanti, medici di base, associazioni ambientaliste.


15 ottobre 2018 – Evento percezione del rischio IFC – Roma

Il tema della comunicazione del rischio investe in modo diretto tutte le attività in corso nell’ambito del progetto CISAS, ed assume importanza cruciale nel momento in cui le conoscenze devono essere utilizzate per intraprendere azioni di prevenzione, mitigazione dei danni o nuove misure legali di limitazione dell’inquinamento.
Il Seminario nazionale del 15 ottobre apre un tavolo di confronto sugli sviluppi teorici e le applicazioni più recenti nel campo per pianificare la realizzazione di attività durante il prossimo anno nelle aree CISAS e una Conferenza Internazionale sulla comunicazione del rischio da programmare per il 2020. La riunione promuove la discussione tra tutti i partecipanti, ponendo tre domande dopo le presentazioni iniziali del contesto, in modo da raggiungere come risultato concreto la programmazione di attività, di linee di ricerca, di supporto alla promozione di attività di rete.
Domanda1 – Come possiamo arricchire il panorama delle conoscenze sulla percezione del rischio e produrre buona comunicazione, con l’obiettivo di migliorare la governance del rischio, supportare la consapevolezza e la possibilità di azione da parte delle comunità locali? Possiamo avere di fronte un anno di lavoro.
Domanda 2 – Quali sono gli (altri) interlocutori nazionali internazionali da coinvolgere o informare in vista dell’organizzazione di una conferenza internazionale? Si può provare a definire un programma o il titolo delle sessioni di interesse e proporre i chair di ciascuna di esse.
Domanda 3 – Quali strumenti si possono mettere in atto per rafforzare il lavoro multidisciplinare sul rischio ambientale per la salute (esperienze sul campo – ricerca – governance – formazione)?


16 maggio 2018 – Workshop Progetto Cisas – Crotone


11 ottobre 2017 – Ambiente e salute nella Valle del Mela: una relazione da conoscere

17 ottobre 2016, CNR, Roma, kick off meeting

27-28 Ottobre 2017 – “Biologia sperimentale nella ricerca di base e applicata all’ambiente e all’uomo”
Programma

20 Novembre 2017 – Palermo, Riunione annuale della rete internazionale ERA ENVHEALTH

21 November 2017 – ERA-ENVHEALTH network Annual Meeting and Open Conference

21 November 2017 – Report conferenza ERA-ENVHEALTH

11 Dicembre 2017 – Verbale prima riunione Advisory Board

11 Dicembre 2017 – Presentation CISAS Advisory Board

111217_slides_advisory_board

Workshop Progetto CISAS – 27 e 28 febbraio 2018 – Palermo

Workshop Progetto CISAS – 27 marzo 2018 – Augusta

Print Friendly, PDF & Email